ALBISSOLA     1

JUVENTUS     0

Rete: Martignago

Albissola: Piccardo, Rossini, Mahrous (Gulli), Raja, Cais (Bartulovic), Martignago (Nossa), Bezziccheri, Oliana, Sibilia (Balestrero), Gargiulo, Oprut (Calcagno). All.: Bellucci (a disp.: Bambino, Albertoni, Sancinito, Durante, Bennati, Gibilterra).

Juventus: Del Favero, Muratore Touré, Bunino, Pereira, Mavididi, Zanimacchia, Di Pardo, Beruatto, Coccolo, Del Prete. All.: Zironelli (a disp.: Israel, Nocchi, Andersson, Zappa, Zanandrea, Emmanuello, Kastanos, Olivieri, Morelli, Pozzebon, Gozzi).

Arbitro: Marco Acanfora di Castellamare di Stabia (Testi di Livorno e Santi di Prato).

Chiavari. Sesta linguaccia di Martignago, seconda vittoria consecutiva dell’Albissola, per la seconda volta senza subire reti. Un primo tempo giocato alla pari con una delle squadre più tecniche del girone, con la rete decisiva del numero 10 ceramista, ed una ripresa volta a contenere la voglia di rivalsa dei bianconeri.

Così, cade anche un’altra grande squadra, dopo il Novara, al cospetto dell’Albissola di Claudio Bellucci, sette punti in quattro partite, che a fine gara dichiara “non si molla un centimetro”. La rotta è raddrizzata, ma la strada è ancora lunga.