ALBISSOLA             2

PRO VERCELLI      3

Albissola: Albertoni, Gargiulo, Oprut, Nossa, Mahrous, Sancinito, Gulli, Raja, Balestrero, Cais, Martignago. All.: Fossati ( disp.: Piccardo, Bambino, Rossini, Russo, Bezziccheri, Sibilia, Calcagno, Durante, Oukhadda, Bartulovic, Damonte, Bennati).

Pro Vercelli: Nobile, Berra, Mammarella, Gladestony, Germano, Gatto L., Milesi, Azzi, De Martino, Morra, Gerbi. All.: Grieco (a disp.: Moschin, Sangiorgi, Tedeschi, Comi, Gatto M., Bellemo, Schiavon, Mal, Pezziardi, Crescenzi, Iezzi, Foglia).

Arbitro: Pirrotta di Barcellona P.G. (assistenti Amantea e Donato di Milano).

Chiavari. Sconfitta interna contro una squadra che a tutt’oggi non sa se fara la Lega Pro o la Serie B. Ci sta. Sconfitta in 9 contro 11 contro una delle compagini più attrezzate del torneo. Ci sta. Albissola a zero punti dopo tre gare disputate, con una rimonta sfiorata, una subita e una prova contro la Pro Vercelli che lascia molto più di un po’ di amaro in bocca. Non ci sta.

Non ci sta che subisci un gol a freddo, dopo neppure un quarto d’ora, con Morra abile a sfruttare un calcio d’angolo battuto su un primo palo più affollato della spiaggia libera a Ferragosto. Albertoni sistematicamente bloccato e palla nel sacco. Non ci sta che trovi il pareggio con un Martignago in giornata di grazia (destro da 25 metri e palla nel sette), resti in 10 uomini per l’espulsione di Gargiulo (fallo su Leonardo Gatto lanciato a rete), passi in vantaggio con la doppietta del numero 10 ceramista ben servito da Balestrero, subisci il pareggio in avvio di ripresa (risolve il 2000 Gerbi un batti e ribatti in area) e poi vieni penalizzato oltre misura con un calcio di rigore per intervento di Gulli, che riceve anche il secondo giallo lasciando la squadra in nove. E non ci sta, ma non ci sta proprio, che in doppia inferiorità numerica contro una delle squadre più attrezzati del girone sfiori il pari prima con un tiro di Sibilia e poi ti vanga negato un rigore su Oukhadda, rimasto quasi a torso nudo in area. Rigore che fa il paio con quello non assegnato nel primo tempo, quanto in area vercellese un tocco di mano ha fatto gridare al penalty i più.