Gli Esordienti 2005 si aggiudicano il “6° Memorial Masio”

Gli Esordienti 2005 riprendono da dove si erano fermati alla fine della corsa stagione aggiudicandosi il 6° Memorial “Masio” sui campi di Vado Ligure.

Otto le compagini al via suddivise in due gironi da quattro. L’Albissola affronta subito una delle squadre più accreditate alla vittoria finale, la Sanremese, e con una gara accorta e senza correre troppi rischi se la aggiudica con il punteggio di 2 a 0 grazie alla doppietta del rientrante Francesco Bonanni.

Il secondo incontro vede i bianco-celesti contrapposti alla Veloce, una partita giocata quasi tutta all’attacco che, però, si sblocca solo nel finale grazie ad un tiro dalla distanza di Luca Venturino. Si arriva così al terzo incontro, decisivo per l’ingresso alla finalissima e l’avversario è il Vado Blu, anch’esso a sei punti.

L’Albissola deve vincere perché la differenza reti, in caso di pareggio, la penalizza. I Ceramisti affrontano l’impegno con l’atteggiamento giusto e con coraggio: al decimo circa, da una riconquista palla della difesa, oggi praticamente impeccabile, nasce l’azione decisiva: Venturino si smarca in fascia, pesca Saracco a centro area che di sinistro in contro balzo non lascia scampo al pur bravo portiere avversario. E’ così la finale, ancora con il Vado Bianco, vincente dell’altro girone. La prima parte di gara è equilibrata ma nella seconda l’Albissola attacca ripetutamente fino al vantaggio siglato ancora da Luca Venturino.

Il risultato potrebbe essere anche più rotondo ma il portiere vadese salva in diverse occasioni. Ormai padrona del campo, grazie alla difesa molto attenta e alla bravura dei numeri uno Filippo Tredici e Matteo Ferro, i 2005 dell’Albissola si aggiudicano partita e torneo.

Da segnalare i premi individuali a Luca Venturino, autore della rete decisiva della finale, e a Matteo Ferro quale miglior Portiere.

Prestazione buona dunque di tutto il gruppo ma, a detta dei Tecnici, gli impegni che attenderanno questa compagine richiederà molto lavoro e applicazione, qualità che, per altro, non sono mai mancate.

I protagonisti:

Tredici, Ferro, Camozzi, Ghini, Gaggero, Sberna, Picarelli, Oragano, Piccone, Osmaj, Saracco, Bonanni, Venturi, Palumbo, Moggio, Venturino.

Dirigenti: Walter Bonanni, Andrea Camozzi, Paolo Gaggero.

Istruttori: Marcello Acquarone e Gabriel Casella

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi