Nella prima uscita ufficiale dell’Albissola, la prima trasferta storica tra i professionisti, non poteva mancare il consueto apporto dei tifosi ceramisti: “pochi ma buoni, come recita il due aste, ma sempre presenti“.