il secondo rigore a favore del Legino parato da Rizzo

Gli Allievi Fascia B 2002 si dimostrano più forti dell’emergenza infortuni e squalifiche, conquistando una meritata vittoria per 3-1 sul campo del Legino. Con soltanto undici effettivi (tra cui due portieri) a disposizione, mister Sirtori deve ricorrere al prestito del positivo Noro dai Giovanissimi 2003.

La prima parte della gara è povera di occasioni, se si eccettua un’invenzione del centravanti del Legino che con un pregevole pallonetto va a centrare il palo da posizione defilata. Col passare dei minuti l’Albissola alza il baricentro e passa in vantaggio: su calcio d’angolo ben battuto da Staffini, Romano dà inizio alla sua grande giornata con uno spettacolare piatto destro al volo che s’insacca imparabilmente nell’angolo alto.

L’Albissola, oggi in maglia granata a testimonianza del legame con il Torino FC Academy, prende fiducia e, dopo un’altra occasione mancata di poco in acrobazia da Romano, trovano il raddoppio con una pregevolissima azione corale: Romano scarica su Botto, che scambia sulla sinistra con Faucci, entra in area e sull’uscita del portiere mette un invitante pallone sul secondo palo, dove Romano si fa trovare pronto all’appuntamento col gol.

Nei primi dieci minuti della ripresa il Legino produce il massimo sforzo, accorciando le distanze al 3’ con un colpo di testa sul filo del fuorigioco. Cinque minuti dopo, la svolta: un errato disimpegno difensivo porta a un giusto calcio di rigore per i padroni di casa, ma il tiratore designato mette a lato il suo rasoterra.

I ragazzi di mister Sirtori si scuotono e ristabiliscono poco dopo le distanze grazie a una caparbia azione di D’Amico, che ruba palla al difensore e la serve all’implacabile Romano, pronto a trasformare stavolta di sinistro.

L’Albissola mantiene il controllo delle operazioni e si avvicina al quarto gol con D’Amico, che conclude alto da buona posizione, e in un paio di occasioni con Alessio Ferro, dimostratosi a suo agio anche fuori dai pali.

Sull’altro fronte il Legino ha l’occasione per rifarsi sotto su un secondo penalty, stavolta apparso fin troppo generoso, ma Rizzo è bravissimo a respingere la prima conclusione per poi opporsi con ottimo riflesso anche sulla ribattuta. Ancora Rizzo sugli scudi nei minuti finali, quando alza in angolo una pericolosa conclusione dal limite.

Domenica 18 sarà di scena al Faraggiana il temibile Genova Calcio, in piena lotta per la qualificazione alla fase finale.

ALBISSOLA: Rizzo, Cavalleri, Bonello, Bergonzi, Noro (A. Ferro), Staffini, Botto, Merlino, Faucci, D’Amico, Romano – All. Sirtori.